Come posizionare sui motori di ricerca un portale immobiliare

Raggiungere la prima posizione su Google e quindi saper posizionare sui motori di ricerca in modo corretto un portale immobiliare, come immobiliare.it, servendosi delle strategie SEO è un modo molto interessante per incrementare facilmente e velocemente il traffico di clienti. Puoi trovarne di interessanti in questa guida di jfactor.it. Sappiamo molto bene che il settore immobiliare è un settore molto delicato, il cui successo dipende sostanzialmente dalla capacità di essere presenti sul mercato e di ottenere la fiducia dei potenziali clienti, interessati ad acquistare o a vendere le proprie case servendosi, appunto, di un mediatore immobiliare.

La figura del mediatore è sicuramente una figura che oggi viene considerata di riferimento in molti casi, sia per chi vende che per chi acquista, perché comporta numerosi vantaggi sia dall’uno che dall’altro lato:

  • Chi vende (il venditore della casa) ha la possibilità di far conoscere e di far visionare a più persone l’immobile rispetto al classico “passaparola” che veniva molto utilizzato un tempo: affidando la vendita della casa ad un mediatore immobiliare si ha la possibilità di usufruire di un servizio completo ed affidabile, attraverso il quale l’agente immobiliare pubblicizza la casa nel miglior modo possibile servendosi di canali più adeguati, con maggiore possibilità di chiudere l’affare in tempi ristretti;
  • Chi acquista (l’acquirente potenziale dell’immobile) ha invece l’opportunità reale di essere seguito da una persona che ha già un numero di case potenziali da vendere: in questo modo, anche i suoi tempi si ottimizzano perché basterà dire all’agente immobiliare quali sono le sue preferenze (in fatto di metratura, in fatto di prezzo, in fatto di condizione dell’immobile ricercato, in fatto di posizione) per ottenere immediatamente un riscontro. In alternativa, dovrebbe perdere tempo nella ricerca di immobili che rispecchiano le sue necessità ed esigenze.

In ogni caso, però, anche il settore immobiliare ha subìto dei cambiamenti sostanziali negli ultimi anni, passando dall’essere presente solo off line (quindi solo con agenzie dislocate sul territorio fisico) all’essere presente anche online, con la possibilità di farsi conoscere e di far visionare prima le case in vendita. Infatti, possedere un sito web collegato alla propria attività di agente immobiliare significa:

  • Avere la possibilità di farsi conoscere prima e meglio: al potenziale cliente bastano pochi click per conoscere l’attività;
  • Avere l’opportunità di arrivare ad un numero molto più vasto e variegato di potenziali clienti, con la possibilità di incrementare più velocemente i propri guadagni e le proprie risorse.

Se, tuttavia il sito web non è stato posizionato in modo corretto, è del tutto impossibile farsi conoscere e quindi arrivare ad un numero elevato di clienti, semplicemente perché l’utente che effettua una ricerca, molto difficilmente va oltre la seconda pagina dei risultati di ricerca. L’obiettivo, quindi, è quello di arrivare in prima pagina su Google, e per farlo occorre essere seguiti da un esperto o tecnico SEO specializzato nelle strategie di ottimizzazione dei siti web per i motori di ricerca.

Le strategie di ottimizzazione di un sito si suddividono in:

  • Strategie SEO on page, che includono tutte quelle attività che possono essere svolte direttamente sul sito, come ad esempio l’ottimizzazione dei contenuti, l’inserimento di meta title, H2, title, meta description e alt tag delle immagini;
  • Strategie SEO off page, che includono tutta una serie di attività fuori dalla pagina, svolte con l’obiettivo di incrementare il traffico organico partendo da posizioni esterne: un esempio importante è dato dalla link building. Essa consiste nell’ottenere un link verso il proprio sito da parte di un sito autorevole del settore, in maniera da far sì che l’utente, fidandosi dell’autorevolezza del sito in questione, clicchi sul link ed arrivi al sito web che è stato linkato.

Tutte queste attività devono essere svolte da una persona competente nel settore, fermo restando che per i risultati (farsi conoscere, farsi apprezzare ed essere quindi posizionati in prima pagina tra i risultati di ricerca), bisogna lavorare anche sulla struttura del sito, rimediando ad eventuali errori presenti, ed avere soprattutto la pazienza di attendere che le strategie facciano il loro lavoro ed ottengano i risultati desiderati.